fotobanner_orchestra_10

Orchestra Filarmonica Marchigiana

IN PRIMO PIANO

audizioni 2016_thumb

vai alla pagina>

_________________

HUBERT SOUDANT
Direttore Principale

soudant2_thumb

Intervista a Hubert Soudant

soudant_intervista_thumb

_________________

La Stagione FORM a

form_off_manchette

_________________

Info spettacoli FORM:

callcenter_thumb

La FORM a Chiaravalle con Saint-Saëns e Beethoven

saint-saens_beethoven_news_big

Giovedì 21 aprile, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta da David Crescenzi, accompagna il giovane violoncellista italiano Alberto Casadei

CHIARAVALLE 19/04/2016 ─ Saint-Saëns e Beethoven sono i compositori protagonisti del prossimo concerto dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana a Chiaravalle. Giovedì 21 aprile, alle 21.15, al Teatro Valle, la FORM diretta da David Crescenzi, accompagna il giovane violoncellista italiano Alberto Casadei, apprezzato ovunque per le sue eccellenti qualità interpretative.
L’esibizione pone a confronto i due grandi compositori, diversi per temperamento, stile, cultura estetica, rappresentati da opere fra le più significative della loro produzione. Dopo l’avvio della serata con lo splendido Notturno per violoncello e orchestra di Čajkovski, si passa al Concerto per violoncello di Saint-Saëns, con le sue affascinanti visioni interiori fra memorie di danze, languori amorosi e momenti di ebbrezza esaltante. Scritto nel 1872 e dedicato al violoncellista August Tulbecque, che lo eseguì l’anno seguente al Conservatorio di Parigi, il concerto contiene in sé alcuni degli elementi più rappresentativi dell’eclettica personalità artistica dell’autore e risponde al suo desiderio di rivitalizzare, con abbondanza di virtuosismi e prodezze esecutive, la nobile tradizione musicale del passato immettendovi le nuove linfe creative prodotte dall’estetica romantica.
Si conclude con la Prima Sinfonia in do magg., op. 21 di Beethoven, l'opera che, fra continuità e innovazione, segna il debutto nel genere sinfonico di un genio destinato a cambiare profondamente il corso della storia della musica. Il compositore e pianista tedesco fu il primo che, abbandonando la prolifica serialità settecentesca, concepì ogni sinfonia come un manufatto unico e irripetibile; o meglio, come una creatura autonoma dotata di una “personalità” che non somiglia a quella di nessun’altra.

Costo del biglietto: 15 euro intero, 12 il ridotto e 5 euro per le scuole. Telefono biglietteria: 071/7451020.

Il concerto verrà riproposto dalla FORM anche fuori regione il giorno seguente, ore 20.30, presso il Teatro Alighieri di Ravenna.

CRISTIANO VEROLI
web design

Eidos
(D) Developed EIDOS

Coming Soon